TinyDropdown Menu provablog: Tindari l'azzurro.
La Magia della Natura e le sue Meraviglie

martedì 21 maggio 2013

Tindari l'azzurro.


TINDARI  L' AZZURRO.

Eccoci di nuovo in Sicilia con gli scatti di Gabriele@ siamo tornati nuovamente a vivere quegli splendidi colori che questa meravigliosa isola riesce ad offrirci.

E' l'azzurro costante meraviglioso di questi scatti che ci ha colpito e volendo parlare di Tindari, con tutto questo stupendo colore abbiamo pensato a questo simpatico ma esaustivo titolo.

Siamo nel golfo di Patti in provincia di Messina siamo nell'azzurro di un mare infinito, siamo a Tindari l'azzurro.
Tindari è una frazione di Patti famosa soprattutto per la presenza dell'omonimo Santuario dedicato a Maria SS.ma del Tindari.



Costruito a strapiombo sul mare sul dorso di un promontorio, il Santuario nasce a protezione  e conservazione di una statua lignea, rappresentante una  bizzantina Madonna nera.





Particolari della facciata d'ingresso al Santuario di Tindari meta di pellegrinaggio di fedeli provenienti da ogni parte della sicilia.

Il Santuario come detto è costruito su una sommità di un promontorio che offre suggestivi panorami, veri e propri tuffi nell'azzurro infinito.





Come quello offerto dal mare che lambisce la lingua di sabbia detta Marinello.

Particolare conformazione di sabbia  che è continuamente modificata dalle maree e dalle correnti, che fanno assumere alla striscia di sabbia forme sempre diverse che offrono motivo di fantasiose interpretazioni.

Essendo alla base del promontorio sul quale è costruito il Santuario la leggenda religiosa narra, che questa lingua di sabbia apparve improvvisamente dalle acque per attutire la caduta di una bambina, lasciata incostudita da una madre distratta e scettica nel vedere (e rimanere meravigliata) statua raffigurante una Madonna...... nera.

La soffice sabbia salvò la bambina e fu gridato il miracolo, attribuito ovviamente alla Madonna nera, perciò la mamma  si ricredette e divenne devota alla Madonna alla quale fu attribuito appunto il fenomeno della comparsa della lingua di sabbia, che andò a formare per sempre Marinello.




Suggestivi panorami che spaziano nell'azzurro infinito e ininterrotto difficile è, capire dove finisce il mare ed inizia il cielo.....ecco perchè abbiamo intitolato..... Tindari l'azzurro.

Un azzurro che è vita, un azzurro che è gioia, un azzurro che è libertà.
Un azzurro che la nostra splendida Sicilia ci offre, anzi ci regala costantemente e ci fà rivivere in ogni angolo della sua meravigliosa terra, attraverso ogni suo straordinario paesaggio.

Chi avesse voglia di azzurro vada a visitare Tindari!

Grazie a Gabriele@ per gli scatti su questa splendida località della Sicilia e per tutto l'azzurro concesso.
Gli Admin





Per commentare scegli il sistema che più ti piace:
commenti googleplus
commenti blogger
commenti facebook

9 commenti:

alessandro ha detto...

la tua isola è bellissima.sandro

Vincenzo ha detto...

Da quello che ho potuto vedere nelle fotografie inviate da Gabriele questa località Siciliana (Tindari) è davvero splendida.....la leggenda o miracolo già la conoscevo per averla più volte letta e vista anche in tv....però è cosi strano....una lingua di sabbia in mezzo al mare...che si tratti veramente di un miracolo?
Ciao

Stefano Antonello ha detto...

Mhà...chissà???
E' bello comunque crederci, che ne dici Vincenzo??
Un saluto dagli Admin.

EnzoF ha detto...

Verissimo,difficile stabilire dove finisce il mare e inizia il cielo,ma non ha importanza,ci godiamo la suggestiva bellezza!!!

Stefano Antonello ha detto...

Pienamente daccordo con te EnzoF. godiamo sempre di suggestiva bellezza. C
iao un saluto dagli Admin

amanita ha detto...

Ho avuto modo di visitare questa splendida località, spinto anche per la leggenda e i racconti che avvolgono in un grandioso mistero "Tindari". Questà località è di una bellezza straordinaria e quando si giunge al cospetto di essa, vedere quella lingua di sabbia in mezzo al mare c'è da rimanere a bocca aperta!!! Complimenti agli amministratori per il post e fortunato chi ha avuto il privilegio di visitarla!!!
Saluti

Stefano Antonello ha detto...

Deve essere, anzi lo è posto stupendo.
Contenti della tua condivisione ti salutiamo cordialmente Amanita, ciao dagli Admin.

fungo ha detto...

Spero un giorno di avere la fortuna per andare a visitare questa meraviglia della Sicilia....quante bellezze sconosciute per la stragrande maggioranza degli Italiani ci sono nella nostra splendida Penisola e aggiungo.....ancora andiamo all'estero?
Ciao

Stefano Antonello ha detto...

Come si dice.."l'erba del vicino...è sempre più verde"....quotiamo in pieno il tuo pensiero Fungo.
Ciao dagli Admin.